6.1.13

Una cascata di fiori: Christian Dior e Bureau Betak

Parigi, Shangri-La Hotel
Sebbene questo non sia un fashion blog, complice il clima quasi primaverile di queste giornate (è gennaio!!), complice un pò di frivolezza -le Archiverdure sono ragazze d'altronde!!- complice il mio amore e stupore di fronte ai colori,.. insomma, quando ho visto questa cascata di fiori sono letteralmente rimasta a bocca aperta!
L'occasione è stata la settimana della moda autunno-inverno 2012 a Parigi; la sfilata è quella di Christian Dior, il luogo sono le stanze del Shangri-La Hotel, la scenografia è del genio Bureau Betak, che altro non ha fatto se non interpretare e portare alla saturazione dello sguardo, una delle principali ispirazioni della maison Dior nel corso degli anni: i fiori.
Era il lontano 1947 infatti, quando Christian Dior presentò la sua iconica flower woman!
"The Bar dress", 1948
Da quel momento in poi i fiori, nell'architettura del vestito e nelle stampe dello stesso sono diventati il file rouge della casa.
Bureau Betak in questa sfilata ha portato agli estremi questo concetto, invadendo letteralmente di fiori l'intera architettura della scena.
Io credo abbia fatto ancora di più: ha interpretato la temporaneità di una sfilata con la stessa essenza di una scenografia altrettanto temporanea, legata alla caducità di questi bellissimi fiori, che mai più potranno essere utilizzati.
Più di un milione le piante innestate per creare questo scenario fantastico e più di quindici specie (alcune, si dice, rarissime) usate per questa architettura caduca ed effimera, e quindi.. ancora più bella.
Nel video il grande lavoro compiuto.
Impressionante.
Tutte le immagini sono state prese dal blog di Bureau Betak
(Marta)